Trombosi in gravidanza: cause e trattamento

La trombosi è la formazione di un coagulo all'interno di un vaso sanguigno, che può causare complicazioni se quel coagulo ostacola il flusso sanguigno e, pertanto, non gli consente di raggiungere i diversi tessuti del corpo. Durante il periodo di gestazione, il rischio di trombosi è significativamente più alto a causa di un aumento della pressione e della capacità delle vene degli arti inferiori, che si traduce in stasi venosa o diminuzione del flusso sanguigno in quest'area.

In questo articolo di ONsalus, ti parliamo in dettaglio della trombosi in gravidanza, in modo che tu conosca le cause e il trattamento di questo disturbo.

Cause e diagnosi

Le cause della trombosi in gravidanza sono direttamente correlate ai cambiamenti che si verificano durante questo periodo gestazionale nelle donne, in particolare nei fattori di coagulazione e nel sistema fibrinolitico così importanti nella prevenzione della formazione di trombi.

Va notato che la gravidanza è caratterizzata dal suo stato protrombotico, il che significa che i diversi meccanismi di coagulazione sono alterati, aumentandolo e raggiungendo un punto di ipercoagulazione, il cui obiettivo è prevenire possibili emorragie durante le fasi della gravidanza o la consegna. In conclusione, l'organismo si adatta a questo nuovo stato ma questa ipercoagulazione predispone la madre a presentare un aumentato rischio di trombosi durante la gravidanza.

La diagnosi per determinare se un paziente ha questa condizione si basa sui risultati ottenuti in:

  • Ultrasuoni Doppler, una varietà di ultrasuoni tradizionali che utilizzano le onde sonore per produrre immagini che consentono di visualizzare la velocità del flusso sanguigno attraverso i diversi vasi sanguigni degli arti inferiori.
  • Dimer D, un test che rivela se hai un coagulo in una vena profonda.
  • Flebografia, se non abbiamo ancora una diagnosi chiara, questa tecnica consiste nell'iniettare un mezzo di contrasto in una vena della gamba interessata. Una radiografia mostrerà la velocità di circolazione del sangue grazie al mezzo di contrasto e se avanza molto lentamente può indicare la presenza di un coagulo e quindi la trombosi in gravidanza.
  • Non ingerire sedativi, poiché diminuiscono l' attività all'interno del piano e non consentono al sangue di circolare correttamente.

Fattori di rischio

Esistono diversi fattori che possono aumentare la probabilità di trombosi durante la gravidanza:

  • Una gravidanza multipla
  • Cambiamenti ormonali
  • Inattività fisica
  • Le vene varicose negli arti inferiori.
  • Malattia infiammatoria intestinale
  • Diabete.
  • Infezioni del tratto urinario
  • Indice di massa corporea superiore a 30 kg / m2, ovvero obesità.
  • Età della madre oltre i 35 anni.

trattamento

Il trattamento medico durante la gravidanza è molto delicato, poiché i farmaci possono attraversare la barriera placentare e causare danni o anomalie nel feto. Pertanto, l'anticoagulante di scelta utilizzato in caso di trombosi in gravidanza è l'eparina a basso peso molecolare, che a causa delle sue piccole dimensioni non è in grado di attraversare la barriera placentare.

Inoltre, se il paziente ha una storia di trombi nelle gravidanze precedenti, è necessario iniziare un trattamento preventivo e valutare il sistema venoso usando l'ecografia Doppler per trattare la possibile formazione di trombi.

Prevenire la trombosi durante la gravidanza

Se vuoi prevenire la trombosi durante la gravidanza ci sono alcune attività che puoi fare:

  • Cammina frequentemente, almeno per mezz'ora al giorno.
  • Elevare le estremità inferiori, soprattutto se si rimane seduti a lungo o in caso di riposo prolungato.
  • In caso di immobilizzazioni prolungate o lunghi viaggi aerei precedentemente pianificati, contattare il proprio specialista per valutare il proprio stato.

Se hai qualche fattore di rischio o senti che le estremità inferiori sono più gonfie o arrossate del solito, dovresti consultare questa alterazione con il tuo ginecologo per fare i test necessari e quindi escludere problemi di coagulazione del sangue e trattarli se È considerato conveniente, in modo che non conducano alla formazione di trombi o coaguli.

Questo articolo è puramente informativo, in quanto non abbiamo il potere di prescrivere trattamenti medici o fare qualsiasi tipo di diagnosi. Ti invitiamo a consultare un medico in caso di presentazione di qualsiasi tipo di condizione o disagio.

Se vuoi leggere altri articoli simili alla trombosi in gravidanza: cause e trattamento, ti consigliamo di inserire la nostra categoria di gravidanza e salute del bambino.

Raccomandato

Congiuntivite allergica: sintomi e trattamento
2019
Informazioni su identità e cambiamento
2019
Dieta per pielonefrite acuta
2019