Vene varicose pelviche: sintomi e trattamento

Le vene varicose pelviche sono una condizione abbastanza comune, infatti a circa il 15% delle donne viene diagnosticato. Tuttavia, il suo coinvolgimento è sicuramente maggiore, dato che si tratta di una condizione non diagnosticata. Ciò è dovuto al fatto che in molti casi non ha una chiara sintomatologia, quindi la persona interessata non pensa che sia importante andare dal medico. Quando lo fa, è il motivo per cui è nota come sindrome da congestione pelvica, vene varicose nella parte inferiore del corpo o altri sintomi che spiegheremo in seguito.

Sebbene colpisca principalmente le donne, gli uomini possono anche soffrire di vene varicose pelviche, causando una sintomatologia molto diversa e le cui conseguenze possono essere molto gravi. Successivamente, nel seguente articolo di ONsalus, parleremo delle vene varicose pelviche: sintomi e trattamento, nonché quali sono le loro cause e perché si verificano in alcune persone.

Vene varicose pelviche: cause

La causa delle vene varicose pelviche, sia negli uomini che nelle donne, è ancora sconosciuta. Tuttavia, sappiamo quali sono alcuni dei fattori di rischio che possono condurli, così come abbiamo un'idea di cosa potrebbe causarli.

  • Le vene varicose pelviche sono molto più frequenti tra quelle donne che hanno avuto gravidanze multiple, infatti è normale che queste vene varicose peggiorino dopo ogni gravidanza.
  • Le alterazioni ormonali sono un'altra delle principali cause della comparsa delle vene varicose pelviche. Se prendiamo in considerazione che la gravidanza è uno dei momenti della vita della donna che porta più cambiamenti a livello ormonale, potremmo unire questa causa a quella precedente. Questo punto si adatta anche al fatto che la menopausa è un'altra volta in cui compaiono solitamente le vene varicose pelviche.
  • La compressione delle vene da parte della struttura fisica e meccanica è un'altra delle principali cause della comparsa di questa condizione.
  • Come in molte altre patologie, i fattori genetici ed ereditari assumono un ruolo fondamentale. Per quanto uno dei tuoi genitori abbia sofferto di vene varicose pelviche, è probabile che anche tu soffrirai.

Altre condizioni che aumentano il rischio di vene varicose pelviche sono:

  • Avere vene molto grandi negli arti inferiori.
  • Avere ovaie policistiche.
  • Avere una disfunzione ormonale.

Vene varicose pelviche: sintomi

Le vene varicose pelviche sono la manifestazione di un problema causato dalla dilatazione delle vene situate nella zona addominale inferiore e nella pelvi. In genere, le vene che si dilatano sono ovariche - o gonadiche - anche se a volte possono essere colpite anche ipogastriche. Ad ogni modo, sono tutti responsabili del drenaggio del sangue del bacino. Di seguito spieghiamo qual è la sintomatologia di questa condizione.

Le vene varicose pelviche nelle donne

Le vene che producono vene varicose nelle donne sono quelle intorno all'utero, alle ovaie e alle tube di Falloppio. Tuttavia, a volte possono raggiungere la vescica e altri organi che si trovano nella zona pelvica, causando i seguenti sintomi:

  • Sindrome da congestione pelvica : dolore cronico nell'addome inferiore e nella parte bassa della schiena. È un dolore ciclico, sordo, che invecchia durante le mestruazioni, a seconda della postura e quando passi troppo tempo in piedi.
  • Irregolarità mestruale
  • Dispareunia o dolore quando si fa sesso.
  • Minzione dolorosa
  • Edema e sensazione di gambe stanche, anche senza vene varicose nelle gambe
  • Irritazione nella vescica che provoca minzione costante.
  • È possibile che le vene varicose compaiano sulla vulva e sulla parte interna della coscia.
  • Le vene varicose possono apparire sui glutei.

Le vene varicose pelviche negli uomini

Sebbene questa patologia sia molto più comune nelle donne che negli uomini, gli uomini non sono al sicuro dalle vene varicose pelviche. Tuttavia, il modo in cui si manifestano è molto diverso, quindi devi essere nel caso dei sintomi più comuni:

  • Dilatazione dello sperma o della vena gonadica, di solito a sinistra.
  • La causa è il varicocele, eminentemente nel testicolo sinistro.

Nel seguente articolo ti diamo maggiori informazioni sul varicocele o sulla vena del testicolo infiammato e in questo spieghiamo se il varicocele provoca infertilità.

Trattamento della sindrome da congestione pelvica

Negli ultimi anni, la scienza ha fatto grandi progressi nel trattamento delle vene varicose. In questo momento abbiamo a nostra disposizione diverse tecniche che, con una minima invasione, ottengono grandi risultati.

Se il medico lo ritiene appropriato, è possibile eseguire una puntura della vena con anestesia locale. Di solito viene eseguito nella vena femorale, nella vena giugulare o in una delle braccia. Da lì, è possibile accedere al sistema venoso e trovare vene varicose. Una volta lì, vengono introdotte piccole spirali metalliche per sigillare le vene che si sono ammalate.

Usando questa tecnica si ottengono ottimi risultati, infatti circa il 90% delle persone che si sottopongono a questa operazione guarisce immediatamente. Il periodo postoperatorio non ha alcuna complicazione, di solito viene dimesso lo stesso giorno dell'intervento e al massimo vengono prescritti farmaci antinfiammatori e analgesici per alleviare il dolore che può verificarsi durante le ore successive.

Vene varicose pelviche: trattamento naturale

Aloe vera per le vene varicose

L'Aloe Vera è un classico dei rimedi naturali. Questa pianta è quasi miracolosa, perché le condizioni che possono essere trattate con essa sono infinite. Le vene varicose non fanno eccezione, l'aloe vera è ottima come stimolatore della circolazione sanguigna, che riduce sia l'infiammazione che il gonfiore delle vene.

Il modo migliore per usarlo è estrarre la polpa da una foglia appena tagliata e applicarla direttamente sulla vena varicosa. Una volta imbrattati, possiamo fare massaggi circolari con la punta delle dita in modo che sia appena penetrato.

aglio

L'aglio è un alimento che non può mai mancare nella nostra dieta, ma leggi i benefici dell'aglio per la nostra salute. Ma può anche servire per eliminare le vene varicose. Il fatto è che questa pianta migliora notevolmente la nostra circolazione, liquefacendo il sangue per facilitare il pompaggio e l'arrivo a tutti i capillari. Mangiarlo a stomaco vuoto quando ti svegli è un ottimo modo per introdurlo nella tua dieta.

Nel seguente articolo ONsalus troverai i migliori rimedi casalinghi per le vene varicose.

Questo articolo è puramente informativo, in quanto non abbiamo il potere di prescrivere trattamenti medici o fare qualsiasi tipo di diagnosi. Ti invitiamo a consultare un medico in caso di presentazione di qualsiasi tipo di condizione o disagio.

Se vuoi leggere altri articoli simili alle vene varicose pelviche: sintomi e trattamento, ti consigliamo di entrare nella nostra categoria Sangue, cuore e circolazione.

Raccomandato

A cosa serve il retinolo?
2019
Alimenti che causano costipazione
2019
Disturbo esplosivo intermittente: di cosa si tratta, cause e trattamento
2019